Particolare del Duomo di Modena

Acetaia Dondi
Aceto Balsamico Tradizionale di Modena

La storia dell'aceto balsamico di Modena L'aceto balsamico Dondi Vai alla home page Invia una e-mail
Logo 50&PIU' Fenacom

L'ACETO BALSAMICO TRADIZIONALE DI MODENA

L'Acetaia Dondi, nel pieno rispetto della tradizione, produce esclusivamente un Aceto Balsamico Tradizionale di Modena extra vecchio, in quanto invecchiato per oltre 25 anni. Le botti e i vascelli delle singole batterie che compongono l'Acetaia stessa, sono costruite, secondo i dettami della tradizione, con legno di rovere, castagno, moro bianco, moro nero, ginepro e ciliegio.

 

L'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Extra Vecchio, prodotto dall'Acetaia Dondi, in vendita presso l'Acetaia stessa.

Per informazioni e contatti:

Parte I dell'Almanacco Perpetuo
GIUGNO

Antica stampa
Bevi à digiuno un bicchiero di Vino,
Che la collera leva, e fà star lieto,
Et usa di mangiare buono, e fino,
Le lattuche bagnate nell'aceto;
Oserva sempre di sera, e mattino,
Mangia leggero più del consueto,
Fà che eserciti molto il caminare,
Et inotio mai non volli stare.


Privacy: informativa estesa

Questa informativa estesa sulla privacy è stata redatta in base a quanto previsto dall’art. 4 del Provvedimento Generale n. 229 dell’8 maggio 2014 emanato dal Garante per la protezione dei dati personali e pubblicato sulla G.U. n. 126 del 3 giugno, leggi tutto l'articolo

Informiamo che in questo sito sono utilizzati solo “cookies tecnici” necessari per ottimizzare la navigazione; il presente sito può consentire l’invio di “cookies di terze parti”.
Non sono utilizzati cookies di profilazione.
Puoi avere maggiori dettagli e indicazioni sull’uso dei cookies utilizzati dal presente sito visionando l’informativa estesa (CLICCA QUI).
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, anche mediante l’accesso ad altra area o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio un’immagine o un link), ciò comporta la prestazione del consenso all’uso dei cookies specificati nell’informativa estesa (art. 4.1. Provv. Generale n. 229 dell’8.05.2014 Garante Privacy).